Seggiano

Piscine e ombrelloni abusivi, 2 denunce

Sequestro preventivo per occupazione abusiva di un'area demaniale e denuncia di due persone per innovazione ed opere (compresa una piscina) su beni naturalistici dello Stato. Questo è il risultato di un'attività della sezione operativa navale della guardia di finanza di Porto Santo Stefano (Grosseto).Dopo le indagini durate alcuni mesi, svolte anche con l'ausilio delle unità navali ed aeree, sono stati individuati a Cala del Purgatorio (Grosseto), una piscina con manufatti in legno e cemento e pergolati per ospitare lettini e ombrelloni, sulla scogliera naturale, peraltro protetta da vincolo paesaggistico. Opere che erano state realizzate su un'area demaniale marittima priva delle prescritte concessioni ed autorizzazioni edilizie. Le costruzioni, tra l'altro, precludevano al pubblico l'utilizzo di quel tratto di costa.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie